30.8.03

[quando la banda passo']

sono mesi che cerco di decidere se/come attivare una connessione adsl invece di zoppicare sul gprs, ma poi ogni volta succede qualcosa o leggo qualcos'altro che mi distoglie dalla banda larga. stamattina riprendo le operazioni e mi imbatto nel sito dell'autorita' garante della concorrenza e del mercato sul quale scopro che in data 24 luglio ultimo scorso sono stati emessi 5 provvedimenti relativi ai claim pubblicitari di altrettanti fornitori di servizi adsl (in ordine di numero di provvedimento: tiscali, tin.it, telecom italia, edisontel, netsystem).
le richieste di intervento del garante riguardano per tutti l'enfasi alle velocità di connessione apicali raggiungibili mediante le diverse tipologie di abbonamento, omettendo di precisare che si tratta di velocità teoriche che riguardano l'accesso e non la navigazione su Internet ed omettendo, altresì, l'indicazione della banda minima garantita con la conseguenza che il consumatore potrebbe quindi essere indotto a stipulare il contratto senza essere informato dei limiti del servizio, basandosi sull'erronea convinzione che il servizio sia in grado di garantire ordinariamente la velocità promessa
per tutti i suddetti si delibera quindi che i messaggi pubblicitari ... costituiscono, per le ragioni e nei limiti esposti in motivazione, una fattispecie di pubblicità ingannevole ai sensi degli artt. 1, 2, e 3, lettera a), del Decreto Legislativo n. 74/92, e se ne vieta l'ulteriore diffusione.
prossimamente: i ricorsi.

27.8.03

[a boccia ferma]



spam per un prodotto di sostegno.

[venezia cinema]

da oggi a venezia la sessantesima edizione del festival del cinema. si fa subito notare il direttore della mostra moritz de hadeln che auspica l'istituzione di un premio per il cinema gay come avviene al festival di berlino.

21.8.03

[del perche' i commercianti non mi dicono grazie]

ieri, a roma, sono uscita per dare una tardiva occhiata ai saldi con l'intenzione di comprarmi un paio di sandali.
sono tornata a casa con il lato sinistro del cuore, cronache dalla fine, le correzioni (economizzato) e la camera azzurra -e nessun 38.

18.8.03

CRONACHETTE SICILIANE


purtroppo entrando nell'oasi protetta di vindicari ho dovuto lasciar fuori dai cancelli il canguro con il quale mi accompagno per evitare di introdurre specie faunistiche non previste nell'area.

15.8.03

CRONACHETTE SICILIANE
salerno reggio calabria

[viabilità] sia all'andata che al ritorno godiamo delle innumeri meraviglie rispettivamente della salerno-reggio calabria e della reggio calabria-salerno. la memoria torna confusamente agli spot dell'anas mentre la pratica si dimostra come sempre assai lontana dalla teoria -ma c'e' tutto il tempo di studiare mentre si e' in fila davanti ai cantieri, i famosi luoghi comuni nei quali e' effettivamente meglio non cadere.

per la precisione lo spot recita: stiamo trasformando la salerno-reggio calabria, stiamo accorciando il percorso eliminando pendenze e curve eccessive ... perche' costruire la vostra liberta' di viaggiare e' il nostro lavoro. uscite dai luoghi comuni, informatevi. l'italia si fa strada.
piu' informati che attraversarla non saprei.

[continua]

11.8.03

CRONACHETTE SICILIANE
[imprevisti] come un fulmine a ciel sereno arriva il serial killer estivo. giornata di telefonate e sms e rassicurazioni varie con parenti e amici.
al telefono la mamma: siete sicuri di stare bene?
io: stiamo benissimo.
lei: sicura? non e' che mi nascondi qualcosa? non e' che siete coinvolti?
io: coinvolti?
lei: magari feriti
io: mamma, hanno sparato a una coppia di sessantenni, santodio

[fonzie rules] per via dell'insonnia che mi perseguita e mi sveglia ogni mattina alle 6, per via della conformazione del miniappartamento (veramente molto mini, forse un pizzico più spazioso di una miniminor) e quella del bagno (grande, rilassante, con le piastrelline blu per terra e verdi al muro e la finestra panoramica) ogni mattina per tutti i beati 12 giorni ho eletto il cesso a mio ufficio personale portandoci caffe giornali cellulare sigarette e settimana enigmistica e trascorrendoci tutto il tempo prima della sveglia del pupo -almeno due ore se mi andava bene-. fonzie in piu' aveva solo i numeri di telefono delle sue belle scritti sul muro.

[continua]

9.8.03

CRONACHETTE SICILIANE
[alla partenza]
lui guida. io gli computo i punti che sta perdendo per eccesso di velocita'.
lui: ma lo vedi, davanti a noi non c'e' nessuno, nessuno va a 130.
io: certo, li hai superati tutti.

[sicilia]
arriviamo di notte a messina, e via verso siracusa.
la notte, gli odori, gli agrumi, il vento, un caldo che leva la pelle, il fantasma di sciascia, una puntata di montalbano, le arance, la pasta di mand ... all'improvviso un alone di luce sempre piu' vivido e lo skyline piu' grande e luminoso che ricordi da quando i miei mi portarono a nove anni a newyork.
e' l'enichem di priolo. con tanto di sovrastante nuvolone tossico a mezz'aria.
ci affrettiamo.

[pesce fresco]
insieme: compriamo il pesce, qui sara' freschissimo. si, dai. no anzi: frutti di mare.
ripieghiamo su un classico elementare (vongole) che' abbiamo un cucinino lillipuziano. nelle enormi vasche della pescheria vongole cozze fasolari aragoste (frutti di mare?).
eh che meraviglia il pesce fresco, l'avranno pescato giusto li' davanti, eh si, certo.
prima d'andar via una conferma dal signor fruttamarolo scusi da dove vengono queste vongole?
il fruttamarolo: da chioggia.
ci guardiamo: le avessimo comprate a roma erano piu' fresche.

[continua]

3.8.03

[Bologna, 2 agosto 1980]



su NoWarTv i filmati di ieri