29.9.03

[teoria del caos -effetto geranio?]

e' la teoria secondo la quale la farfalla che batte le ali a singapore (o a tokyo o a rio, secondo le diverse vulgate) provoca l'uragano in florida (o il ciclone a oslo o il terremoto a tokyo, secondo le vulgate), la stessa per la quale un albero in svizzera cade su un pilone (o il pilone cade sull'albero, secondo le vulgate) durante un temporale e l'italia si ritrova al buio per una manciata di ore.
stamattina ho scoperto che la pioggia di stanotte ha rovesciato un vaso di geranio in terrazzo: in campana.

[ieri mattina, uscita finalmente di casa intorno alle 13 con le parole di bertolaso nelle orecchie -evitate gli sprechi, non accendete contemporaneamente lavatrice lavapiatti ferrodastiro e friggitrice mentre vi asciugate i capelli con il fon- trovo tutto il lungotevere della vittoria, alle 13, iluminato a giorno dai lampioni]

27.9.03

[una prece]

levi.franco non so chi lei sia, e probabilmente altrettanto, ma l'indirizzo info[at]liberilibri.com deve essere presente nel suo programma di posta, che mi sbilancerei a dire sia outlook e pure infestato, il che fa si' che da giorni ogni giorno io riceva da lei qualcosa come 20-30 email, anch'esse infestate e per altro repliche di email inviate ad altri -tranquillo che non ne ho letta nessuna: appena arrivano rintocca pure la campana di san pietro-.
la prego, se legge queste righe, ne venga a capo.

[si assume tutte le responsabilita']

la buona notizia -chiudere il cerchio
per completarsi l'autoritratto e definitivamente consegnarsi alla storia non gli resta che confessare di essere l'assassino di cogne.

spigolature
leggendo l'articolo di repubblica di bonini e d'avanzo si viene a conoscenza dell'esistenza di White Helmets (un centinaio di soci, per lo più ex uomini delle forze dell'ordine), la squadra di d'andria (una intelligence deviata capace di penetrare nei gangli delle istituzioni ad altissimi livelli, inquinare le indagini, attingere informazioni riservate negli archivi dell'Arma, ostentare familiarità con i servizi segreti nazionali e stranieri); Uniti nella libertà (una loggia spuria che ha quale obiettivo il "condizionamento dell'attività parlamentare"; uno dei due fondatori Salvatore Spinello nel 1991 si è messo "a disposizione di Cosa Nostra per rimuovere Giovanni Falcone).
e ancora: Arriba Nicaragua (Forza Nicaragua partito clone di Forza Italia con il quale Alvaro Robelo, anch'ello impelagato nell'affaire, massone, ambasciatore del Nicaragua in Vaticano, correrà per le presidenziali del suo Paese)

la notizia incerta
tre notizie fa si parlava dell'anatema di taormina il deputato è deputato per sempre. appunto.

21.9.03

[paura]

continuano a massacrarci con i corsi sulla flessibilita' (puntata uno e puntata due) e relativi programmi di lavoro (management manwork: nemmeno piu' l'inglese riesco a capire) che gestiti dalle menti inadatte di capistruttura inadatti partoriscono mostri.
la mia capastruttura tentando di mettere due parole in croce per spiegare condividere progettualizzare (e neanche l'italiano intendo) alla ricerca di metafore comprensibili dalle nostre labili menti ci promette che faremo riunioni settimanali in cui io faro' un po' come maria de filippi.

[caro amico ti scrivo, cosi' ti sputtano un po']

"Caro Cavaliere, quello che sto per scriverti mi addolora perché, mio Berlusca, tu sei grande e io ti voglio bene, ma la verità è sacra e tu non hai detto la verità, hai raccontato alcune frottole e io ho le prove".
Nicholas Farrell, Predappio, e noi con lui, roma

[onorevole stipendio]

Abbiamo intervistato gli onorevoli che hanno accettato, molti hanno declinato.
Erano comunque presenti tutti, anche i verdi con il loro vitalizio. Se poi alcuni hanno avuto più spazio di altri è dovuto solo al fatto che diversi onorevoli hanno un eloquio "televisivamente parlando" improponibile. Il punto è che i parlamentari del centrodestra si sono dati addosso fra di loro..(Giovanardi contro Taormina, Bontempo contro i liberi professionisti - e occorre riconoscere che Bontempo ha fatto un'ottima figura).
Sempre disponibile a rispondere a critiche o precisazioni.
Milena Gabanelli


Gabanelli risponde a un lettore sul forum del corriere.
per altro verissimo: buontempo ha fatto un'ottima figura (cioe' ha mostrato la sua busta paga alla telecamera e dichiarato che non percepisce altri emolumenti per altre attivita', vale a dire il minimo che ci si aspettava da tutti).
menzione speciale per (e anatema di) taormina: il deputato e' deputato per sempre (e per sempre dovra' viaggiare gratis).

16.9.03

[libri e cioccolato -e anche vino]

presso la libreria piave di roma comincia il 23 ottobre un corso di degustazione di cioccolato, con appendice sui giusti abbinamenti cioccolato/vini-liquori nonche' laboratori di pasticceria.
per amanti di altri sapori il 6 ottobre e' previsto l'inizio di un corso di degustazione di formaggio e uno per il vino (roma, via piave 18)
il problema e' che poi visto l'anticipo (ah, meglio saperlo prima cosi' mi organizzo per andarci) non ci vado (ah, ieri c'era quella cosa ma me l'ero dimenticata)

11.9.03

[11 settembre 1973]

a santiago del cile l'esercito del generale augusto pinochet ugarte rovescia con un colpo di stato il governo di unidad popular di salvator allende; nei 15 anni successivi spariscono circa 30.000 persone, ne vengono uccise poco meno del doppio.
oggi a Piacenza, alla Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi alle 11,00 - incontro con Patricia Verdugo e presentazione di "Salvador Allende. Anatomia di un complotto organizzato dalla CIA" (carovane 2003)
le foto di clemente bernad

5.9.03

[un mondo tutto suo]

berlusconi e' un uomo straordinario, naturale, senza infingimenti, fuori dalla morale comune e alieno alla correttezza umana e politica. ha potere e denaro, e' stato non una ma due volte presidente del consiglio, e' entrato nella storia italiana a vario titolo ricoprendo quasi tutti i ruoli che la societa' prevede per i suoi membri (cittadino rappresentante del popolo mercante imprenditore inquisito storiografo umorista operaio e cantante) sfidando a testa bassa il grande complotto mondiale pluto-sinistro-staliniano (pluto nel senso di pluto, il cane) che poggia i suoi piedi mediatici su repubblica e l'economist, il Nemico insomma.
scotto di tutto cio' una lieve tendenza dissociativa a costruirsi e vivere un mondo tutto suo, manifestata in tempi non sospetti e in modo innocuo quando costruiva ripetizioni numerate di milano rifatta a somiglianza di un truman show antibolscevico e replicata in occasioni non lontane appendendo limoni finti e rimuovendo mutande sporche. questo stesso disturbo lo induce ad accogliere nelle sue case private e sicure anziche' nei luoghi istituzionali gli ospiti politici dei paesi amici, zittiti sulle pedane delle conferenze stampa dallo svantaggio del gioco nemmeno fuori casa, ma in casa sua e ripagati a botte di stornelli da lui personalmente composti e cantati.
spiace quindi rilevare come il Nemico che nella migliore epica eroica e' diabolico, stia diventando un banale fuori di testa antropologicamente inadatto (credo in quanto biologicamente inferiore) a tenzonare con l'eroe.

3.9.03

[rassegna 68]

bernardo bertolucci a venezia con dreamers.
ieri leonardo (30 dichiarati) dichiara e argomenta di averne i coglioni strasfracellati, del 68.
oggi intorno all'argomento: gonio (30?), contaminazioni (35-36?), pfaal (47 dichiarati).
mappamondo (?) chiosa: Sinceramente anch'io al 68 preferisco il 69.