2.6.03

[vivo sempre insieme ai miei capelli] in principio era il dopo shampoo, è diventato il balsamo per capelli, poi la crema, si è ancora evoluto nell'impacco, e poi nella maschera. la sostanza comunque è sempre stata la stessa: un residuo di lavorazioni chimiche unito a grassi animali di risulta e a una dose di uniflu antighiaccio. applicare una noce di prodotto (una noce?) - distribuire sui capelli in modo uniforme - sciacquare. antinodi, facilita il districamento, elimina l'elettrostaticita' i residui di cloro di gel di vite precedenti e protegge dalle aggressioni ambientali, dal sole, dallo smog e dalle tempeste elettromagnetiche. protegge rivitalizza e assicura brillantezza.
il mio parrucchiere da alcune sedute in qua tenta di convincermi a farmi tenere in testa il cataplasma (chedioloperdoni). la mia amica del cuore, ferratissima sull'argomento capelli, mi consiglia l'olio di visone (se riesci a sopportare la puzza, ha minacciato). sempre valido il consiglio della nonna: la mia, che aveva una chioma non indifferente e passava alcune ore a intrecciarla, si faceva un impiastro di uovo sbattuto.