10.6.03

[report] l'unico servizio pubblico televisivo continua a fornirlo rai3, con buona pace di chicchessia, e vale da sola a dimostrarlo ogni singola puntata di report. quella di ieri sera proponeva la formula del com'e' andata a finire, e vale a dire che fine hanno fatto le precedenti denunzie su abusi e crimini variamente perpetrati da privati societa' e istituzioni, a partire dall'enichem (160 morti per cancro dovute alle lavorazioni a rischio del petrolchimico di porto marghera), passando per la bancarotta di bertelli in sardegna (frode fiscale e associazione a delinquere per aver emesso 1130 miliardi in vecchie lire di false fatture e aver cumulato un passivo di circa 1000 miliardi con conseguente lastrico per tutti coloro che hanno lavorato per lui), le sigarette light, il latte artificiale (che in italia costa anche 3 volte di piu' di quanto costi in europa), l'olio (con siparietto del ministro alemanno, esilarante se non fossimo noi i cittadini per i quali dovrebbe onorare il dicastero) e gli incidenti stradali (con siparietto di lunardi: in inghilterra spagna e francia il controllo draconiano sulla velocita' ha ridotto di molto i morti mentre il nostro ministro sostiene davanti alla telecamera che andare a 150 km/h e' piu' sicuro che andare a 130).
alla fine di ogni puntata mi chiedo se la gabanelli, ottima, viva in un bunker sorvegliata da guardie del corpo e privata dei diritti civili ovvero sia semplicemente un ologramma.
[seguendo il link tutti gli approndimenti sui singoli argomenti e altre puntate]