26.2.03

[sanza voce spot] per giocare sono sufficienti due squadre, almeno nominalmente avverse; due conduttori che -per la ribalta- si detestino a distanza; due episodi che risuonino nell'inizio settimana (i.e. morte di un attore popolare e importante, scontri preventivi su una trasmissione popolare ma seccante); due serate una a ridosso dell'altra (benissimo un lunedì-martedì, ma anche altre accoppiate); una seconda serata mai vista così telefonata; necessariamente una tv.
per fare pratica utilizzare un comune telecomando che abbia almeno due pulsanti (più spegnimento e regolazione volume) con i quali alternare la visione dell'una e dell'altra arena a intervalli vieppiù ridotti, sia la prima che la seconda sera.
il terzo giorno se sopravissuti all'esercizio rispondere alle seguenti domande:
su quale canale sonnecchiava la marini e in quale puntata?
quale psicologo è stato invitato da vespa? quale da costanzo? quale psicologo manca all'appello?
quale dei due conduttori si e' piu' autocitato mandando in onda spezzoni delle proprie trasmissioni e delle proprie interviste?
chi e' il morto di cui si parla (a scelta: sordi sgarbi il festival) e dove?
chi era il travestito da costanzo? chi era il travestito da vespa?
cos'ha kezich nell'orecchio?
quante volte mollica ha detto caro amico?
quante volte ve lo potete sentir dire prima di pensare che vi stiano prendendo per il culo?
al festival volete la pampanini la parietti o giacinta?
[il brillante titolo del post l'ho ricavato da qui]