12.8.02

Ed Crane (magnifico B. B. Thornton) e' L'uomo che non c'era l'ultimo, buon, film dei fratelli Coen.
Ed e' un americano degli anni 40 e puo' quindi permettersi di fumare e di fumare parecchio: mentre lavora (barbiere), mentre guida, mentre torna a casa dal lavoro, mentre parla con l'avvocato a tavola, mentre visita la moglie in carcere, insomma dappertutto. Il fumo, le sue volute e trasparenze giocano parecchio nel bianco/nero del film e in una sola occasione una fanciulla in fiore chiede al protagonista di non accendere la sigaretta nella sua camera perche' suo padre non vuole.
Ora immaginiamo lo stesso film con la modifica proposta giorni fa da Sirchia, ministro della salute: su ogni fotogramma che mostri sigarette appaia in sovraimpressione la scritta "attenzione: si tratta di un messaggio subliminale foraggiato dall'industria del tabacco".
et voila', e' diventato un horror, ma un horror educativo.