17.4.02

16 aprile 02.
cielo indeciso, prima di sole poi di vento.
un giorno per protestare, non lavorare per poter lavorare, persone, voci, canti.
*
nel rumore si spegne un'altra voce che la vita ha reso flebile.
nessun ricordo, un saluto, un abbraccio, come tramonta contro l'orizzonte ogni sole al volgere del giorno.